Roberto Pezzali

Metà nerd e metà kitesurfer, se non mi trovate dietro una tastiera o con lo smartphone in mano sono sicuramente in acqua (o sulla neve se fa freddo).

Sono nato in Italia, vivo in Italia, e sogno prima o poi di fuggire con la mia famiglia in una piccola isola sperduta dove sole e vento non mancano mai. Ma sono ancora giovane per quello, ho tante (troppe) cose da fare ancora.

Amo il calcio (anzi la Juventus, perché la Juventus è il calcio), Star Wars, il cibo giapponese, i rossi spagnoli, le buone birre artigianali e montare i mobili dell’Ikea. Più viti hanno e più sono difficili meglio è.

Credo più nell’esistenza degli extraterrestri che nella religione, per risolvere i mali del mondo confido nella scienza, nella tecnologia e nel progresso.

Il suono della sveglia al mattino è una dolce melodia: vado tutti i giorni in redazione con il sorriso pronto ad affrontare nuove sfide. Amo il mio lavoro, i problemi difficili da risolvere, le sfide a tempo e le righe di codice. Odio i bug, i perdi tempo e chi mi copia i pezzi senza citare la fonte.

Il mio motto? “Niente è impossibile. Una soluzione c’è sempre”.

Se volete leggere qualcosa non è difficile trovarmi: DDay.it o Google. Ho lasciato migliaia di briciole lungo il mio cammino.

Ultime attività